Curracloe Beach – Ardmore – Kinsale – Union Hall – Mizen Head – Durrus

28 giugno
Stamattina, di nuovo, ci si sveglia sotto l’acqua e di nuovo quando devo fare carico/scarico al camper. Si parte dalla spiaggia con l’intenzione di spostarsi velocemente a sud e raggiungere al più presto la contea di Cork approfittando anche proprio del fatto che piove e non si può far altro. Lungo il percorso seguo un’indicazione turistica per il “Ring of Hook” che ci fà fare una bella deviazione di qualche decina di km lungo la penisola di Hook, tra vecchie chiese, scogliere e un bel faro. Qualche giro con la mantella antipioggia e qualche foto dal finestrino, non di più. Dopo pranzo si attraversa una profonda insenatura con un traghetto (12 euro) che in pochi minuti ci porta a Passage East. A Dungarvan finalmente le nubi si squarciano ed esce il sole, ne approfittiamo per cercare qualche bella spiaggia per rilassarci e passare la notte ma tutte sono vietate ai camper, con tanto di sbarra a 2,1 mt. Ne troviamo accessibile poco a nord di Ardmore e ci fermiamo per la notte.
Km totali: 184

Stassera si dorme qui
Coordinate: 51.97181 -007.70372
Piazzola sulla spiaggia, gratuita, senza divieti.

29 giugno
Notte, manco a dirlo, piovosa ma al mattino smette e quando arriviamo a Kinsale esce addirittura il sole. Giretto per le belle vie del paese, coi suoi negozi colorati come ci siamo abituati a vedere in Irlanda. Da qui parte la Wild Atlantic Way, una strada panoramica lunga 2500km che ci porterà dall’estremo sud all’estremo nord dell’isola seguendo la frastagliata costa ovest. Pranzo al parcheggio del castello di Charles Fort, in ottima posizione sul mare ma a mio avviso non entusiasmante da visitare. Dopo pranzo ancora verso sud: breve tappa a Timoleague a visitare le rovine della sua antica chiesa che gli abitanti, forse a corto di spazio, hanno trasformato in cimitero. Altra sosta a Clonakilty e quindi allo Stone Circle di Drombeg, posto in una bella posizione tra i campi color smeraldo. Dopo aver passato i paesini di Glandore e Union Hall troviamo da dormire in una splendida caletta dove Bea ha fatto amicizia con una bella border collie subito ribattezzata Luna.
Km totali: 156

Stassera si dorme qui
Coordinate: 51.53987 -009.12440
Parcheggio di ghiaia su di una piccola caletta solitaria e tranquilla, gratuito, senza divieti. Strada molto stretta per arrivare

30 giugno
Mattinata piovosa. Ormai le partenze sono più ritardate e prima delle 10.30 non si parte mai… Faccio carico/scarico presso un distributore di benzina, ci riforniamo al Lidl (ecoonomico e pratico) e seguendo la WIld Atlantic Way ci dirigiamo verso Mizen Head dove arriviamo all’ora di pranzo. Dopo mangiato giro sulla scogliera fino alla famosa stazione radio da dove Marconi lanciò i primi segnali di test, giro molto bello sia dal punto di vista storico che soprattutto paesaggistico. Altro breve trasferimento fino a Durrus e sosta per la notte.
Km totali: 128

Stassera si dorme qui
Coordinate: 51.61163 -009.57549
Piazzola lungo la strada, sul mare, gratuita, senza divieti.


<br>

Questa voce è stata pubblicata in Europa, Irlanda e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi