Orcadi

13 agosto
Di prima mattina visita alla fantastica Tomb of Eagle. Il biglietto d’ingressso comprende la visita al ricco museo con dettagliata spiegazione dei reperti ritrovati nella tomba: toccare con mano un teschio di 5000 anni o uno degli artigli d’aquila da cui prende il nome la tomba è stato emozionante, come emozionante è stato introdursi nella tomba lungo uno stretto cunicolo sdraiati su di un carrettino. Dopo aver visitato la Italian Chapel siamo stati a Kirkwall al centro informazioni dove abbiamo acquistato la Orcadi Explorer Pass, una card che ci dà diritto all’ingresso di sette dei più importanti siti delle Orcadi (36 sterline) e dove abbiamo prenotato la visita per domani a Maeshowe. Dopo pranzo visita al bel museo cittadino, gratuito ed enorme, e quindi subito a Skara Brae, il sito più famoso delle isole. Anche qui è stato emozionante tornare indietro nel tempo e quasi “spiare” la vita dei nostri antenati visitando questo minuscolo villaggio dove tutto è rimasto come 5000 anni fà, stupefacenti per me i letti, i ripiani, gli scaffali, tutto molto simile ai nostri se non fosse che sono… in pietra! Dopo aver visitato il Ring of Brodgar abbiamo deciso che per oggi ne avevamo avuto a sufficienza di emozioni e ci siamo fermati per la notte.
Km totali: 87

Stassera si dorme qui
Coordinate: 59.05315 -003.33348
Parcheggio attrezzato di fronte la spiaggia della Bay of Skayll, poco distante da Skara Brae



14 agosto
La mattina si presenta fredda e ventosa, decidiamo quidi di non fare la gita programmata al Brough of Birsay ma di andare in città, a Kirkwall, a visitare il Bishop’s Palace e l’Earl’s Palace, entrambi in rovina ma comunque molto belli. Pranzo all’Harray Loch e subito dopo visita alla tomba di Maeshowe programmata ieri, bella, imponente e curiosa con le sue iscrizioni vichinghe. Nel frattempo il meteo si è girato al bello e ci permette di visitare le Standing Stones of Stennes, il vicino villaggio neolitico di Barnhouse e gli scavi in corso a Ness of Brodgar. Non stanchi ci dirigiamo al Broch of Gurness che col suo villaggio neolitico costruito attorno al broch centrale ci regala le ultime emozioni della giornata.
Km totali: 85

Stassera si dorme qui
Coordinate: 59.12358 -003.08413
Parcheggio del Broch of Gurness, sulla spiaggia, con vista sulle isole dell’arcipelago



15 agosto
Giornata splendida con un bl sole e senza vento che ci ha permesso di dedicare parecchio tempo alle passeggiate. A metà mattina visita dell’isoletta di Birsay, raggiungibile solo con la bassa marea, con le rovine del convento, il faro e le alte scogliere. Dal parcheggio di Birsay abbiamo anche raggiunto Skiba Geo, una casa di pescatori restaurata, purtroppo chiusa ma comunque in una bella baia che è valso la pena visitare. Dopo pranzo veloce puntata a Kirkwall per prenotare il traghetto per domani per Westray e quindi altra bella camminata alla Mull Head Nature Reserve dove abbiamo visitato il Gloup, una profonda grotta marina dalla volta crollata in cui si getta una cascatella, ed il Brough of Derness, i ruderi di una vecchia chiesetta che sarebbero anonimi se non che sono posti in una magnifica posizione su di un faraglione su cui si deve salire tramite uno stretto sentiero attrezzato con una catena a cui aggrapparsi.

Km totali: 83

Stassera si dorme qui
Coordinate: 58.92407 -002.74317
Piccolo parcheggio di fronte alla bella baia di Newark



16 agosto
Sveglia comoda, la giornata si presenta come ieri bella e soleggiata. Si va in città a Kirkwall a fare la spesa e per due passi in centro, alle 13 ci imbarchiamo per Westray dove arriviamo dopo un’ora e mezza di splendida navigazione nell’arcipelago. SUbito la nuova isola si presenta bellissima e con un mare da favola: con la Bea andiamo subito al Castle o’Burrian sperando di vedere le pulcinelle di mare, troviamo i nidi ma vuoti, purtroppo siamo in ritardo di almeno 15/20gg…. Si sale poi fino a Pierowall a visitare l’Heritage Centre e vedere la famosa “Westray’s Wife” e per finire andiamo a vistare il sito dove è stata ritrovata.

Km totali: 44

Stassera si dorme qui
Coordinate: 59.32638 -003.01109
Parcheggio del Links of Noltland, su una splendida spiaggia di sabbia bianca


17 agosto
Dopo aver visitato il Noltland Castle ci dirigiamo a Noup Head lungo una stradina molto sconnessa e ripida fino al faro dove parcheggiamo e ci incamminiamo lungo le belle scogliere piene di gunnet (una sorta di elegante gabbiano dalla testa gialla). Subito dopo pranzo altra camminata fino alla Cross Kirk e poi alla spiaggia di Mae Sand. DOpo una sosta rigeneratrice a Pierowall alle 17.55 ci imbarchiamo per tornare a Mainland.
Km totali:

Stassera si dorme qui
Coordinate: 58.88103 -002.83222
Piazzola sulla spiaggia


18 agosto
Mattinata spesa gironzolando per l’isola principale arrivando fino alla Bay of Skayll dove sapevamo esserci un bagno pubblico con la presa per l’acqua per ricaricarci. Pomeriggio in giro per Kirkwall con visita alla bella chiesa della città. Imbarco alle 23.45 per le Shetland

Km totali: 97

Stassera si dorme qui
Sul traghetto diretto alle Shetland

Questa voce è stata pubblicata in Europa, Scozia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi