Narva

14/08/2017
In teoria Tallin doveva essere la meta finale, il giro di boa di questo viaggio, ma arrivare qui senza vedere il confine russo e soprattutto senza percorrere gli ultimi 200km di costa baltica non ci sembrava giusto. Partenza quindi per Narva, ultima città estone e posto di frontiera con la Russia: ci aspettavamo una città di frontiera, appunto, spenta, grigia e trafficata, invece abbiamo trovato una brillante cittadina con un magnifico castello (contrapposto al suo gemello russo sulla sponda opposta del fiume che funge da confine naturale) in cui il confine diventa solo un di più delle cose da vedere. Da segnalare sia il moderno centro commerciale dove abbiamo mangiato una buonissima pizza a prezzi finalmente più che umani (20 euro per tre pizze + bibite) che il mercato coperto di fronte, come a Riga più simile ad un souk arabo che ad un mercato occidentale.
Dopo Narva si punta il muso del camper verso casa e si inizia il ritorno, pur calmo, fermandoci a dormire sulle rive del lago Peipsi che ci stupisce per la bellezza delle sue spiaggie (dopo più di 9600km di spiaggie forse una tra le più belle)

Km totali: 312,6

Stassera si dorme qui
Coordinate: N58.98947 E027.22808

Piazzola sulle sponde del lago Peipsi, vicino ad una bellissima spiaggia. Gratuito dalle 18 alle 9



Questa voce è stata pubblicata in Estonia, Europa e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Narva

  1. flavia738 scrive:

    Bel viaggio!!! Complimenti!

    • robertosalini scrive:

      Grazie Flavia, anche se adesso che è iniziato il rientro ed abbiamo perso un po’ di entusiasmo inizia a farsi pesante

Rispondi